Città e Parco di Monza - Bosco Bello
Buona parte del Bosco Bello è stato sacrificato per l'autodromo e per il Golf Club. Il confronto fra la mappa del Canonica e quella satellitare mostra l'estensione originale del bosco, dove ancora si vede il Rondò della Stella con i raggi di vie che portavano all'interno del Bosco Bello e con il Viale del Gernetto che, insieme al Viale Mirabello faceva parte del lungo cannocchiale che attraversava l'intero parco fino alla Villa Reale. Il nome Bosco Bello viene per le splendide prospettive e per i cannocchiali naturali che Canonica, Tazzini e Villoresi ricavarono dal denso tessuto di querce. Il Bosco Bello faceva originariamente parte di uno dei più famosi boschi d'Europa, la Selva dei Gavanti, nobile famiglia monzese. - Vedi la mappa del Città e Parco di Monza con tutte le foto.

Trovi che questa immagine sia mal posizionata nella mappa? Ritieni che il titolo o il testo descrittivo siano sbagliati o imprecisi? Vuoi aggiungere qualche tuo commento? Scrivici!


Sempre in Bici | Val Brembana | Cammino di Santiago in bicicletta | Adige | Città e Parco di Monza | Cremona e dintorni, in bibicletta | I laghi di Varese e Comabbio | In bicicletta lungo il Canale Villoresi | La Martesana in bici | Lungo l'Adda Nord, in bicicletta | Lungo l'Adda Sud, in bicicletta | Lungo l'Oglio in bicicletta | Mantova e dintorni, in bicicletta | Navigli | Sentiero Valtellina | Ticino: il parco e il fiume