• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti all’uso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok
 
Cremona e dintorni, in bibicletta
 
punti di interesse:    link ad altre mappe:    treno:   

Paullo-Crema
Qualche strada trafficata all'inizio ma poi si prosegue sugli argini del Vacchelli e su piste ciclabili protette.

28 km facili, in piano, strada per metà pavimentata e il resto sterrata.

Crema-Cremona
Da Crema a Cremona seguendo principalmente le alzaie del Canale Vacchelli, del Naviglio Grande e del Naviglio Civico di Cremona.

Meno di 50 km, facili e in piano, più di metà tragitto su sterrato, e in parte su ciclabile protetta.

Treno + bici:
C'è una stazione a Crema e una a Cremona con collegamento diretto in meno di un'ora.

Cremona-Casalmaggiore
Da Cremona a Casalmaggiore seguendo argini e alzaie nel parco della Golena del Po, attraverso pioppeti, zone umide e paesi agricoli.

Circa 60 km, facili; un centinaio di metri di dislivello; strada quasi completamente asfaltata.

Da vedere:
Nei pressi del tragitto ciclistico dentro Cremona, si possono vedere:
- il palazzo Cittanova
- il Duomo
- il teatro Ponchielli.
- Molto bella la piazza di Casalmaggiore col palazzo del Municipio.

Treno + bici:
C'è una stazione a Cremona e una a Casalmaggiore, però non c'è un collegamento diretto e bisogna passare per Piadena.


Sempre in bici:
Sempre in Bici Val Brembana Cammino di Santiago in bicicletta Adige Città e Parco di Monza Cremona e dintorni, in bibicletta I laghi di Varese e Comabbio In bicicletta lungo il Canale Villoresi La Martesana in bici Lungo l'Adda Nord, in bicicletta Lungo l'Adda Sud, in bicicletta Lungo l'Oglio in bicicletta Mantova e dintorni, in bicicletta Navigli Sentiero Valtellina Ticino: il parco e il fiume
Tutte le nostre mappe:
InOgniDove, viaggi in città e luoghi del mondo
SempreInMoto, tour e imprese in motocicletta
SempreInBici, in bicicletta fuori porta (Lombardia)


Muzza e Addetta
A Paullo termina l'antico corso della Muzza che, nei tempi pre-romani, era un ramo naturale dell'Adda. La Muzza iniziava a Cassano d'Adda, disperdeva gradualmente le sue acque nella pianura, e molto probabilmente si esauriva nei pressi di Paullo. Quando i romani si impadronirono dell'area, un cero Tito Mutio fece una derivazione del fiume vicino a Paullo per irrigare i suoi terreni, e le acque appartenenti così alla famiglia Mutia vennero chiamate 'acquae Mutiae'. Le acque [...]

Bagnolo Cremasco: chiesetta S. Caterina
Una lapide recita: Cuore di mamma e volontà di padre, questo sacrario eretto come chiesetta montana romita e solinga, a ricordo ed onore del figlio alpino caduto per la patria, dedicano con generoso pensiero coi commilitoni superstiti, a tutti gli alpini figli de le terre nostre cremasche, ovunque caduti per la gloria e l'onore d'Italia. Qui venga il popolo nostro riconoscente a trarne gli auspici più lieti e sereni pregando, onde l'Italia santificata da tanto dolore, [...]

Bagnolo Cremasco: chiesetta S. Caterina
Detta Chiesa degli Alpini.

Crema: il campanile del Duomo
Il campanile è stato costruito nel XIV secolo e la punta ottagonale è del XVII secolo. Ogni piano ha una diversa cornice. Sul fianco del Duomo si vedono i pesanti contrafforti che devono reggere la forte spinta delle volte della navata centrale. [...]

Crema: Torrazzo
Torre civica di Piazza Duomo, recentemente restaurata, con l'orologio e la campana dal peso di 4 quintali, i cui rintocchi, controllati adesso elettronicamente, sono diventati causa di conflitto con quelli della campana del duomo. Peppone e don Camillo stanno discutendo un difficile accordo [...]

Genivolta: Tombe Morte
Tombe Morte o le Formose.
Nei pressi di Genivolta passano diversi canali per l'irrigazione che in poche centinaia di metri si incrociano, corrono paralleli, si scambiano le acque, poi si separano e ognuno attraversa le campagne per conto proprio. L'area prende il nome di Tombe Morte: 'tomba' è il condotto sotterraneo che permette ad un canale di attraversarne un altro ('navazza' è invece il canale che passa sopra un altri canale); 'morte' perché forse in zona ci sono [...]

Genivolta: Naviglio di Cremona

Genivolta: Naviglio di Cremona

Mirabello Ciria: palazzo Sonzogni
Alle soglie del XIX secolo nella piccola Mirabello si fa largo una committenza di tipo borghese. Il palazzo Sonzogni è stato costruito nel 1785 da Antonio Sonzogni, facoltoso possidente in Casalbuttano e dintorni di terre ed immobili, e fratello di Orlando che è padrone del 'Castello' di Mirabello e di gran parte della campagna circostante. L' edificio ha una facciata suddivisa orizzontalmente da due lunghe file di aperture ritmate dalle decorazioni in cotto che incorniciano [...]

Mirabello Ciria: centrale idroelettrica
La centrale è sul Naviglio Pallavicino dove, in corrispondenza di piccoli salti dovuti alla pendenza, sono state costruite tre centrali idroelettriche tra il 1920 e il 1940 (Genivolta, Mirabello e Campagnola). Con la nazionalizzazione della produzione elettrica le centrali divennero poco redditizie e quindi dismesse.

Casalbuttano ed Uniti: palazzo del Podestà
XIX secolo.

Casalbuttano ed Uniti: chiesa di San Giorgio
La chiesa parrocchiale di San Giorgio, nella piazza principale del paese, risale al XII secolo ma l'edificio attuale fu costruito tra il 1620 e il 1638 con il suo robusto campanile in mattoni alto 65 metri. La facciata riprende lo stile barocco del resto dell'edificio ed è il risultato di una ristrutturazione del 1920. L'interno della chiesa è a tre navate e conserva parecchi dipinti di pregio.

Casalbuttano ed Uniti: torre della Norma
La torre della Norma è una particolare costruzione neogotica costruita alla fine del 700 per ricordare il soggiorno a Casalbuttano di Vincenzo Bellini, compositore delle Norma. Intorno ci sono dei padiglioni dal gusto neogotico, e ciò che resta delle scuderie.

Cremona: palazzo Cittanova
Il palazzo è del 1265 e insieme al palazzo Trecchi ed alla chiesa di Sant'Agata iniziò l'espansione medioevale di Cremona ed era il palazzo dove si riuniva il 'Consiglio della Città Nova'. Nei secoli ha subito diversi adattamenti e cambiamenti d'uso, oggi è usato per congressi e manifestazioni.  [photo: Wikipedia]

Cremona: palazzo Trecchi
Costruito nel 1494 dal nobile Giacomo Trecchi fu uno dei più importanti palazzi del Rinascimento Cremonese. Profondamente trasformato nel XIX secolo da Alessandro Trecchi, in stile neogotico, secondo il gusto romantico del periodo. Alessandro fece anche decorare le sale interne con dipinti e [...]

Cremona: palazzo Trecchi
Con la trasformazione operata da XIX secolo da Alessandro Trecchi, anche il cortile interno venne modificato: le 18 colonne di marmo su cui poggiano le arcate acute vengono dalla distrutta biblioteca di S. Agostino. Il portico era stato affrescato dai Campi e dal Malosso e decorato con fregi in terracotta che adesso sono al Museo del Castello Sforzesco di Milano.

Cremona: Duomo
Ampio tempio romanico risalente al XII secolo al quale sono state fatte diverse aggiunte di elementi gotici, rinascimentali e barocchi. Conserva al suo interno importanti capolavori di scultura e di pittura. [...]

Ciclabili nel Mantovano
Vieni a vedere i giri in bicicletta nell'area intorno a Mantova. [...]

Ciclabili sul fiume Oglio
Vieni a vedere le ciclabili lungo il fiume Oglio. [...]
© 2007-2016 - Concept & Design by Animated Web - Cookie and Privacy Policy
Tutte le immagini sono di Animated Web salvo dove altrimenti specificato (Wikipedia)