Adda sud - Maccastorna: castello
La nascita della Rocca risale alle lotte tra Guelfi e Ghibellini cremonesi: fu fondata dai Ghibellini intorno al1250 che la usarono come rifugio nel 1270, dopo essere stati sconfitti e costretti alla fuga dai Guelfi. Dopo un assedio durato un anno, la Rocca fu conquistata, saccheggiata, distrutta ma subito riedificata. Nel secolo seguente passò ai Vincimala, cui subentrarono poi i Visconti. Nel 1385 fu venduta da Bernabò Visconti a Guglielmo Bevilacqua, esponente di una potente famiglia veronese, come regalia per meriti di guerra. I Bevilacqua tennero il feudo e la Rocca fino alla fine dell'Ottocento, ad eccezione di un breve periodo nel XV sec. durante il quale si verificò l'episodio più famoso legato alla Rocca. Nel 1406 venne donata a Cabrino Fondulo da Carlo Cavacabò, signore di Cremona. Desiderando impossessarsi della città, il Fondulo invitò Cavalcabò e alcuni suoi familiari nel maniero e nottetempo li uccise tutti a tradimento, divenendo in tal modo il padrone di Cremona. Le leggende parlano dei fantasmi degli uccisi che si aggirano nel Castello chiedendo vendetta. Se Cabrino Fondulo è passato alla storia come uomo sleale e sanguinario, è al suo nome che sono legati i maggiori interventi sulla Rocca. Infatti dotò il complesso di otto torri, quattro angolari e quattro al centro di ogni lato, mentre abbellì l'interno facendo affrescare varie sale. Attualmente la Rocca, sede dell'Azienda Agricola Biancardi e si presenta in buono stato di conservazione. Delle otto torri ne rimangono tre sul lato settentrionale e una al centro del lato meridionale. Sono presenti le mura merlate, il rivellino dove una volta vi era il ponte levatoio e il fossato che conserva parte degli spalti originari. Nel cortile interno si conservano un portico con archi gotici e una lunga balconata sorretta da grandi mensole in pietra. Degli affreschi trecenteschi sono presenti tracce nelle sale interne. © Lucio Andreetto - Vedi la mappa di Adda sud con tutte le foto.

Trovi che questa immagine sia mal posizionata nella mappa? Ritieni che il titolo o il testo descrittivo siano sbagliati o imprecisi? Vuoi aggiungere qualche tuo commento? Scrivici!


Sempre in Bici | Val Brembana | Cammino di Santiago in bicicletta | Adige | Città e Parco di Monza | Cremona e dintorni, in bibicletta | I laghi di Varese e Comabbio | In bicicletta lungo il Canale Villoresi | La Martesana in bici | Lungo l'Adda Nord, in bicicletta | Lungo l'Adda Sud, in bicicletta | Lungo l'Oglio in bicicletta | Mantova e dintorni, in bicicletta | Navigli | Sentiero Valtellina | Ticino: il parco e il fiume